Lancaster

Lancaster

Giungere a Lancaster CA è sempre un piacere incredibile. Questa è senza dubbio la città più accogliente di tutta la California. Non dista molto da Los Angeles, circa 120km; ma fortunatamente non soffre della congestione e dello smog di quest’ultima; anzi il deserto del Mojave la rende un luogo incantevole ed affascinante.

Lancaster Paesaggio

Lancaster sorge al centro della piana del deserto del Mojave, ed è circondata dalle montagne che la dividono da Los Angeles, perciò gode di un clima unico e di un paesaggio altrettanto particolare, poiché nell’Indian Antilope Valley troviamo immense coltivazioni di papaveri, detti “poppies” dal colore arancio-rame. Mentre dalla parte opposta si estende il deserto dei Joshua Tree.

Questi alberi sono spettacolari, crescono in lunghi decenni ed hanno un tronco ricoperto di foglie lunghe e secche all’esterno; mentre il corpo interno è legnoso. La parte alle estremità è verde e poi diventerà parte del tronco; le forme sono simile a grandi cactus e la punta delle foglie di fatto è spinosa; ma non sono cactus.

L’area di Lancaster è una delle tre al mondo in cui questi alberi crescono e sopravvivono molto bene; perciò attraversare le piste dell’Antilope Valley per vederli da vicino è un’esperienza unica.

Verso nord-est si estende una selva di generatori eolici; un parco di mulini a vento che pone la comunità di Lancaster al primo posto nella produzione di energia pulita e nello sviluppo di progetti eco-sostenibili. Con il nostro Ford Explorer Hybrid ci sentiamo nel posto giusto e non possiamo non percorrere alcune piste proprio al di sotto di questi immensi produttori di energia.

Red Rock Canyon

Il paesaggio circostante Lancaster ci affascina anche uscendo dalla città verso nord, dove troviamo il Red Rock Canyon. Solo 68 km ci sperano dal Ricardo Visitor Center; da qui possiamo addentrarci a scoprire un paesaggio roccioso color rosa ramato prima e bianco beige poi; quasi lunare in certi punti. A riguardo desideriamo ringraziare il Ranger Kevin che ci ha indicato con particolare chiarezza quale percorso 4×4 potevamo affrontare con il nostro Ford Explorer. Ovviamente non ci siamo fatti mancare nessun passaggio e dobbiamo dire che il nostro “Little Big Ford” è stato un gran bel compagno di viaggio. 

Il paesaggio del Red Rock Canyon è indescrivibile, ogni singolo tratto merita una sosta, uno scatto fotografico; il percorso non è lunghissimo ma veramente molto interessante; alcune aree vantano ancora i resti dell’epoca mineraria della zona, mentre a ridosso del visitor center è stata realizzata un bellissima area per campeggio e pic-nic.

Nella stagione invernale fa un po’ freddo campeggiare, ma la luce al mattino presto è unica e vale una visita mattutina.

Willow Springs Speedway

A Lancaster, non possiamo non andare al Circuito di Willow Springs. Questo è un circuito storico, qui si corsero, nella realtà, molte delle competizioni che oggi giorno ritroviamo proposte nel film Le Mans 66 Ford vs Ferrari.

Non me ne vogliano gli amanti del Cavallino Rampante, ma scendere in pista proprio qui con una Mustang Shelby da 750 HP in compagnia di colleghi della TV, ci fa amare a dismisura questo mezzo.

Preparazione adeguata, via le paratie sotto il cofano per avere più aria; alettoni anteriori allungati con apposite lamelle; poi gomme slik; un primo giro per conoscere il tracciato ed è amore a prima vista.

Di fatto la giornata si svolgeva con un test parallelo tra la Mustang Shelby, la Chevrolet Camaro SS e la Dodge Caliber; facile intuire per quale trasmissione TV; un totale di 2150 hp che ci hanno fatto impazzire; ma Ford è sempre Ford, non ci sono storie.

Lancaster: Moah

Lancaster non è solo splendido paesaggio, non è solo tecnologia, è anche cultura e passione per l’arte.

Visitiamo lo splendido Museo Moah, che avevamo già conosciuto lo scorso anno con delle opere moderne. In questo periodo i lavori esposti riguardano la fotografia ed il modo di interpretarlo di diversi artisti contemporanei di Los Angeles, e di New York.

Abbiamo ammirato con piacere alcuni lavori di Melanie Pullen, che interpreta in modo impressionante la moda e le scene del crimine.

Mentre Jhon Peralta propone opere in 3D sulla visione della tecnologia a disposizione per il mondo fotografico. Ed ancora la fotografa Joni Sternbach espone opere realizzate su pellicola in bianco e nero sviluppate direttamente sul posto: la spiaggia ed il mondo del surf che ha reso famosa la California.

In questa galleria si possono visionare sempre delle opere uniche; pertanto una visita non può mancare.

Lancaster: nightime

Prima di concludere il lungo viaggio esplorativo a bordo del nostro Ford Explorer non possiamo non fare un salto in centro, per cena e per guardare le decorazioni natalizie; il Lemon Leaf è il posto giusto per una cena a base di carne in America; in ogni caso lungo il Lancaster Bulevard c’è un’ampia scelta di ristoranti e bar dove trascorrere una serata divertente e frizzante.

Per avere notizie sulle attività e sulla città di Lancaster il sito ideale è destinationlancasterca.org