Castelli FVG 4 Ford Mondeo

Castelli FVG 4 Ford Mondeo

Castelli FVG 4 Ford Mondeo

Abbiamo visitato diversi castelli e roccaforti e città fortificate in Friuli Venezia Giulia in questi giorni di inizio estate. I paesaggi mozzafiato che abbiamo scoperto ci hanno dato grandi emozioni e naturalmente la guida dei veicoli Ford sono state una di queste.

Per la provincia di Pordenone, abbiamo utilizzato la nuova Ford Mondeo Hybrid, una vera e propria scoperta. Sorprendente, piacevole da guidare, confortevole, scattante, parca nei consumi e soprattutto non inquinante.

La nuova Ford Mondeo Hybrid, infatti si propone con un motore a benzina da 2.0 litri TIVCT con un totale di 103 kw; quindi 140 cv di potenza che permettono grande mobilità su ogni genere di percorso. Inoltre Ford Mondeo è particolarmente silenziosa quando si muove con motricità elettrica, e facile da manovrare in ogni ambiente.

CASTELLO CECONI

In provincia di Pordenone abbiamo percorso diversi tipi di tracciato; partendo dalla riserva naturale del Lago di Cornino siamo saliti costeggiando una parte del fiume Arzino fino a Pielungo; qui sorge, nascosto in mezzo alle montagne, lo splendido Castello Ceconi. Questo splendido edificio prende il nome dal suo proprietario e costruttore Giacomo Ceconi. Un imprenditore di fine ottocento che si arricchì con la costruzione di linee ferroviarie durante l’impero Austro-Ungarico. Giacomo Ceconi visse a Pielungo per molto tempo e realizzò un’opera unica; il Castello in stile ghibellino, oggi è visitabile dall’esterno tutti i giorni, oppure in momenti dedicati a particolari manifestazioni e mostre.

Il paesaggio circostante è favoloso, grazie ad ampie foreste di faggi e pini ed un intricato annello di montagne dalle vette più colorate. Il sito ufficiale è https://www.valdarzino.info/castello-ceconi

Salire al castello è molto divertente a bordo del nostro Ford Mondeo; infatti grazie ad un cambio automatico veramente ben rapportato non ci sono problemi nell’affrontare il tratto di stradine strette con tornanti piuttosto chiusi.

CASTELLO DI SPILIMBERGO

Il tratto di strada asfaltata che percorriamo per raggiungere la seconda meta dell’itinerario in provincia di Pordenone è breve. Infatti Spilimbergo dista solo 29 km; il traffico non è intenso e il nostro Ford Mondeo si disimpegna bene lungo le strade provinciale immerse nella folta vegetazione. Seguiamo il zigzagare delle strade, guidando sempre nella modalità eco; così ci rendiamo conto che i consumi sono davvero eccellenti, riusciamo a mantenere una media di 5.1 litri per 100km!

Giungiamo nella splendida città di Spilimbergo, famosa anche per i mosaici, e portiamo il nostro Ford Mondeo proprio in centro davanti al castello. La piazza non è molto affollata, possiamo sostare sotto la torre dell’orologio, per una foto, poi possiamo parcheggiare tranquillamente nel cortile interno del castello, dove ammiriamo la parte del palazzo dipinta.

Questo edificio risale ai secoli XII e XIII e testimonia la storia e la presenza della famiglia Spilimbergo e della famiglia Zuccola.

CASTELLO DI ZOPPOLA E CASTELLO DI VALVASONE

Le distanze che separano queste costruzioni sono davvero minime, così muoversi agilmente con il nostro Ford Mondeo non è un problema; di fatto però queste costruzioni oggi giorno sono state adibite ad abitazioni, perciò di fatto sono private e si può solo ammirare l’esterno.

Da Spilimbergo a Valvasone percorriamo 15 km, e veramente raggiungere anche questo piccolo centro storico ne vale la pena. Infatti la piazza è davvero caratteristica; mentre  la parte finale dell’itinerario ci lascia un po’ perplessi, poiché il castello di Zoppola è privato.

In ogni caso guidare lungo strade di montagna, pianura, saliscendi, statali a scorrimento veloce, ci ha permesso di apprezzare tutte le doti del Ford Mondeo, che risulta davvero un veicolo interessante e divertente. Agile nonostante le sue dimensioni generose; infatti è lungo 4.98mt, largo 2.12mt. Al suo interno lo spazio è molto ampio, 5 passeggeri ci stanno veramente comodi ed il bagagliaio è molto ampio con 403 litri, nonostante la presenza del instant mobility system.

Un altro aspetto sorprendente è l’autonomia; infatti il serbatoio contiene sino a 60 litri; che abbinati al motore elettrico ed ai parchi consumi ci permette soste per rifornimento davvero rare.