Mustang Shelby

Mustang Shelby
Mustang Shelby a Willow Springs

Abbiamo provato la Mustang Shelby al famoso circuito di Willow Springs, vicino a Lancaster, in California; un’esperienza davvero emozionante.

Il circuito di Willow Springs fa parte del mondo corsaiolo americano sin dagli anni sessanta, ed è proprio su questo circuito che Carol Shelby ed il suo team hanno realizzato test prove e gare fino a giungere alla realizzazione delle muscle cars che oggi noi conosciamo ed amiamo. Perciò visitare il circuito a bordo di una Ford, per poi salire sulla Mustang Shelby è stato davvero sensazionale.

Mustang Shelby GT500 look

Descrivere il look di questo veicolo è facile: robusto, squdrato, sportivo ed aggressivo all’inverosimile. Facilmente si distingue il disegno caratteristico del frontale, con i fari quadrati che sfociano nei parafanghi. Il colore scuro nasconde un look elegante; mentre gli interni sono particolarmente curati, i materiali eccellenti ed ogni piccolo dettaglio richiama il famoso logo del cobra.

Mustang Shelby GT500 caratteristiche tecniche

La Mustang Shelby GT500 ha un motore 5.2 litri che arriva a generare 770cv, lo stesso numero del Ford F150 Shelby; ma di fatto rispetto al pick-up indubbiamente è ancora più performante.

La coppia massima è di ben 847Nm; coppia e potenza ottenute grazie ad uno sviluppo di motore e cambio senza eguali. Infatti l’albero motore è in fibra di carbonio, il differenziale Torsen ed un cambio automatico a doppia frizione TR9070 derivato dall’esperienza sportiva di Ford. I cambi di marcia avvengono con una rapidità di 80 millisecondi; nella versione Sport; nella versione Normal 130 millisecondi.

La doppia frizione è realizzata per permettere la performante coppia di cui dicevano; perciò una frizione ha cinque dischi per le marce dispari ed una frizione ha 6 dischi per le marce pari. 

Quindi sui comandi al centro del cruscotto troviamo anche altre due modalità oltre a Sport e Normal, che sono Track e Drug. Queste due modalità rispettivamente per la pista e per le partenze da fermo letteralmente brucianti. Inoltre ci sono le modalità Line Lock per le ruote fumanti e Launch Control che permette di visionare immediatamente i dati in circuito.

Ed ora parliamo della velocità: sul circuito di Willow Springs abbiamo girato prima con molto contegno; infatti non conoscendo il circuito ci siamo trovati davanti a sali-scendi inaspettati, cambi di traiettoria e chichane da imparare. Poi con il passare delle ore abbiamo fatto confidenza sia con il tracciato sia con il veicolo; pur sempre rispettando il numero di cavalli a disposizione.

Abbiamo apprezzato molto anche l’impianto frenante, di origine italiana; infatti i freni sono Brembo a sei pistoncini con dischi da 420 millimetri; li abbiamo usati molto soprattutto nei primi giri.