Renault Captur

Renault Captur

Abbiamo provato la nuova generazione della Renault Captur in un viaggio piuttosto intenso e ne siamo rimasti veramente entusiasti.

La nuova generazione di Renault Captur è di poco più grande del precedente modello; infatti è solo 11 cm più lungo. Perciò si colloca sempre tra i suv compatti; ma di fatto comodità e spazio non mancano assolutamente. La sua lunghezza è di 4,23 metri; larga 1,79mt ed alta 1,57mt.

Renault Captur look

Il nuovo look di questo nostro piccolo/grande compagno di viaggio richiama la tradizione Renault, ma ne migliora anche alcune caratteristiche, quali i fari, l’accessibilità a bordo e tantissime altre caratteristiche che andiamo scoprendo una volta preso posto a bordo.

Infatti il desing interno offre molti spazi, una strumentazione completa e facilmente accessibile. Grazie a grandi schermi da 10 pollici e cruscotto digitale tutte le informazioni sono a portata di mano. Il sistema multimediale consente l’uso dei propri apparati digitali in piena sicurezza, con ampio spazio per riporli e connessioni USB a volontà. Il tutto ben collocato a fianco di una leva del cambio automatico piccola, elegante; praticamente sospesa sul tunnel centrale del cambio.

Renault Captur motore

Il nostro simpatico ed entusiasta compagno di viaggio Renault Captur, ha una motorizzazione che a primo impatto ci sembra poco sportiveggiante; si tratta di un 1.3 litri a benzina che però eroga ben 154 cv. Ecco quindi che la dinamicità e lo sprint ci sorprendono in moltissime circostanze lungo il primo trasferimento autostradale di ben 1300km. Il cambio abbinato è automatico a 7 rapporti, quindi uno in più rispetto alla precedente versione di Renault Captur, per la gestione abbiamo a disposizione anche le alette al volante, così possiamo divertirci nella guida; apprezzandone ogni singolo chilometro e tutte le caratteristiche di questo veicolo.

Renault Captur in Polonia

In autostrada di fatto non ci siamo stancati, siamo arrivati a Szczecinek in Polonia dopo 15 ore di guida, con soli due pit-stop per rifornimento di carburante ed anche di cibo. I consumi di Renault Captur sono stati un’altra sorpresa molto positiva; infatti abbiamo conteggiato una media di 19 km con un litro di benzina. In Germania, in Polonia il costo del carburante era di poco al di sotto dell’euro; in questo periodo.

La natura della Polonia offre molti spunti per la vita all’aria aperta e non mancano quindi le stradine di campagna, asfaltate si ma poco, tortuose tra le foreste ed i campi coltivati. O stradine di terra, più adatte forse ad un mezzo agricolo; ma Renault Captur ci ha portato ovunque senza nessuna difficoltà. Abbiamo apprezzato molto la sua luce da terra e la grande motricità. Un altro punto a favore è proprio la grande versatilità, abbiamo viaggiato in lungo e largo 3600km in 4 giorni e con ogni genere di materiale a bordo, eppure il confort è stato sempre ai massimi livelli.

Un veicolo compatto si ma pratico; elegante, ma sportivo; dinamico e sicuro; veramente adatto ad ogni tipo di viaggio, breve o lungo resta solo il gusto di decidere dove andare ed eventualmente impostare il GPS; che risulta essere ben visibile sullo schermo centrale.