CUPRA all’extreme E

CUPRA all’extreme E

CUPRA è il primo marchio automobilistico a partecipare all’Extreme E

CUPRA si unisce alla competizione Extreme E in qualità di main partnerdel team ABT Sportsline. Questo marchio sfidante e non convenzionale vanta una storia singolare in pista; il legame con Extreme E unisce la competenza di CUPRA in ambito motorsport e un nuovo approccio verso le gare elettrificate.

La stagione inaugurale dell’Extreme E, il cui debutto è programmato per l’inizio del 2021; si svolgerà in cinque ambienti estremi del globo come località artiche, desertiche, foresta pluviale, ghiacciai e oceani; selezionando luoghi danneggiati o colpiti da problemi legati al cambiamento climatico.

Il veicolo

L’approdo di CUPRA nell’ambito dell’Extreme E non è affatto una sorpresa; poiché il marchio si è sempre spinto oltre i limiti di ciò che è possibile. CUPRA e-Racer, prima turismo da gara completamente elettrica; monta quattro motori elettrici a velocità singola capaci di erogare una potenza combinata di 680 CV e 960 Nm; una batteria raffreddata a liquido da 65 kWh, ha contribuito per esempio a ridefinire i termini del motorsport.

Il progetto ha inoltre permesso al marchio di sviluppare le proprie conoscenze nell’ambito dell’elettrificazione, elemento sempre più importante dei modelli di serie che costituiscono la gamma. Tra questi, spicca CUPRA Leon ibrida plug-in, che sarà seguita all’inizio nel 2021 da CUPRA Formentor ibrida plug-in e da CUPRA el-Born nella seconda metà dell’anno. Tutti i modelli offriranno mobilità sostenibile senza rinunciare al carattere e il dinamismo che gli appassionati desiderano.

L’equipaggio

CUPRA si unisce ad ABT Sportsline come main partner contribuirà a creare un team di ingegneri e piloti per quest’avventura elettrica. Il format sportivo dell’Extreme E prevede la parità di genere, con team composti da una donna e un uomo. Il primo CUPRA e-ambassador sarà Mattias Ekström, campione di Rally Cross e DTM.

“L’Extreme E è un mix di raid e rally cross che si svolgerà in ambienti molto diversi, con tracciati segnati attraverso il GPS” ha spiegato Ekström. “È promettente per lo sviluppo di auto elettriche, poiché permetterà la raccolta di dati e informazioni necessarie per sviluppare aree della vettura come software e rigenerazione”, ha proseguito Ekström.

Il coinvolgimento di CUPRA nell’Extreme E non risponde unicamente al desiderio di eccellere nel motorsport, bensì accrescere ulteriormente le conoscenze accumulate dal marchio in aree quali guidabilità, erogazione di potenza e configurazione di telaio e sterzo, per trasferirle poi ai modelli di serie, in modo da offrire un’esperienza ottimale al cliente.

Cupra