logo motorsand png bianco
Cerca
Close this search box.

Rally Porec 2022

Porec - De Cecco

Il 23° Rally Porec 2022 ha avuto luogo a fine settembre; rispetto alle edizioni score ben due settimane in anticipo. La competizione, come sempre ha avuto un notevole successo con ben 52 vetture in gara, più altre 11 vetture di scaduta omologazione in una categoria a loro riservata.

Un percorso complessivo di 100km cronometrati, che hanno creato alcune difficoltà agli equipaggi, ed hanno decretato una vittoria schiacciante della Toyota dell’equipaggio  Sebalj – Stublic.

 

Gli equipaggi

Al via, come dicevamo, si sono dati appuntamento ben 52 equipaggi, provenienti dalla Croazia, dall’Ungheria, dalla Polonia, dalla Slovenia e naturalmente dall’Italia. Infatti il porta colore italiano di maggior spicco, senza dubbio è stato Claudio De Cecco con la sua Hyundai di Friul Motor; navigato per l’occasione dalla figlia Lisa; l’equipaggio infatti si è classificato al terzo posto assoluto.

Altri due equipaggi italiani: rispettivamente nella categoria 5S3 Camporese-Maggiolino su Citroen DS3; e Michelotto Lorenzo – Riccardo Mele su Peugeot 106 Rally in categoria 5S2.

Più nutrita la presenza italiana tra le auto della categoria di scaduta omologazione. Infatti due erano le auto della famiglia Da Rin, con papà Piero alla guida della Peugeot 206 e figlio Matteo Da Rin alla guida della Mitsubishi Evo 4 ruote motrici.  Per entrambi la competizione è stata dura, Matteo purtroppo quando era quasi alla fine della penultima prova speciale ha subito danni all’intercooler e quindi la sua gara si è conclusa prima del dovuto. Presente poi, come tradizione vuole l’equipaggio triestino a bordo della Ford Fiesta di Manlio Martin.

 

Rally Porec 2022 – il percorso

Una gara su in fine settimana intenso, infatti venerdì mattino si sono svolte le verifiche, le ricognizioni e lo shakedown; nel pomeriggio la rampa di partenza e ben due prove speciali a Sv Lovrec della lunghezza di 9km. Un tracciato formato da un anello che i concorrenti ripetevano per tre giri ognuno; questo ha permesso loro di far fronte alle difficoltà dettate dalle condizioni meteo piuttosto difficili. Infatti una pioggia insistente ha rovinato l’intero pomeriggio, rendendo l’asfalto bagnato e viscido e qualche tratto ancora più sporco di fango rispetto al solito.

Sabato le altre 8 prove speciali; un vero tour de force, che ha messo a dura prova anche i meccanici, nei pochi momenti destinati ad assistenza e refueling.

Le prove speciali di sabato erano 4 da ripetersi ognuna due volte per complessivi 96km di gara, i percorsi erano tutti e quattro degli anelli che i concorrenti hanno ripetuto tre volte, questo ha permesso loro di migliorare le prestazioni giro dopo giro.

 

Una gara davvero molto divertente, a detta di tutti i piloti, una volta che hanno raggiunto il podio finale, sempre a Porec; tutte le informazioni sono disponibili sul sito https://rallyporec.wixsite.com/rallyporec

 

Tags :

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Telegram

Ultime notizie

Lato sandrider
News

DACIA  Sandrider 

DACIA, Sandrider presentato al Salone internazionale di Ginevra Ispirato alla concept car Manifesto, il laboratorio

Yellow Nissan Juke
News

Yellow Nissan Juke

Yellow Nissan Juke, ritorna sulle strade europee il colore sportivo di Nissan, quindi allacciate le

MG3 Hybrid
News

MG3 Hybrid+

MG3 Hybrid+ è il primo full hybrid MG; ed  ha fatto il suo debutto al

Traduci