logo motorsand png bianco
Cerca
Close this search box.

Baja Troia Turkiye 2023

Trivini Bellini

La Baja Troia Turkiye 2023 ha avuto luogo durante quest’ultimo week-end nella regione di Cannakkale in Turchia appunto. Una competizione davvero molto bella, quest’anno facente anche parte del campionato europeo FIA Bajas.

BAJA TROIA TURKIYE 2023 – National Category

La competizione era aperta a tutte le categorie di veicoli, quindi si sono schierati al via oltre 80 concorrenti nel complesso. Però la competizione era suddivisa in due eventi, il primo dedicato alla categoria nazionale, dove i partecipanti, di fatto correvano ben un giorno e mezzo in più.

Infatti gli iscritti a questa categoria hanno iniziato il giovedì con le verifiche, dopodichè  c’è stato il prologo ed il cerimonial start davanti al Cavallo di Troia in centro a Cannakkale.

Il prologo, un circuito di 4km suddiviso a formare un otto, dove tutti i partecipanti dovevano fare due giri; e partivano affiancati a due a due, quindi davvero spettacolare. Venerdì, sabato e domenica i concorrenti hanno percorso mediamente 150km di prove cronometrate attraverso le colline e le montagne della regione. Lungo un tracciato particolarmente impegnativo, in cui la navigazione doveva essere affiancata da una guida particolarmente attenta, lungo ogni singolo km.

BAJA TROIA TURKIYE 2023 – National Category

Tra gli equipaggi iscritti in questa categoria non sono mancati gli italiani; infatti la scuderia R Team di Ricky Rickler ha schierato al via ben 9 equipaggi, compresi due equipaggi greci. Perciò gli italiani hanno fatto una gran bella figura, conquistando diversi titoli nell’ambito della competizione. Senza dubbio il nome più incredibile che si è schierato al via è quello di Luciano Andretto, navigato da Fabrizio Risi a bordo di un Mitsubishi Pajero. L’equipaggio ha realizzato una gara costante, con qulache difficoltà, ma ha anche conquistato la vittoria della prova cronometrata di sabato. Purtroppo domenica una rottura del cambio ha costretto l’equipaggio a ritirarsi.

Gli altri equipaggi erano: Massimo Gabrielleschi e Luca Macrini su Mitsubishi Pajero T1; Filippo Andretto con Francesco Proietti su Mitsubishi Pajero TH; Damiano Lipani con Stefano Crememntieri, su Pajero TH; poi ancora Mario Conforti e Massimiliano Catarsi, sempre su Mitsubishi Pajero; ed infine Marco Ernesto Leva con Alexia Giugni.

La vittoria nella National Category è andata all’equipaggio bulgaro Velkov/Nikolayev a bordo di un Can-Am maverick.

 

BAJA TROIA TURKIYE 2023 – FIA Category

La competizione FIA si è svolta in tempi molto più brevi; infatti gli equipaggi partenti hanno verificato venerdì, poi sabato mattina hanno iniziato con due prove cronometrate della lunghezza di 113km cadauna. La prima era la stessa prova percorsa anche dagli equipaggi della categoria nazionale. Quindi come detto, il terreno pietroso, le curve strette e la navigazione hanno dominato la competizione.

Tra gli equipaggi FIA non sono mancati due equipaggi italiani, con due mezzi completamente diversi, entrambi in lotta per il titolo del campionato europeo.

Il primo equipaggio è quello di Amerigo Ventura e Mirko Brun con il loro Yamaha Quaddy; i due ragazzi hanno condotto una competizione veramente formidabile; infatti hanno iniziato con calma. Mantenendo un’andatura più conoscitiva che altro durante il primo giro. Poi giù a fondo, conquistando minuti su minuti sugli avversari e lottando per il podio assieme al Polacco Holowczyc. Dopo la seconda giornata di gara il team italiano chiude sul terzo gradino del podio; un risultato davvero eccellente dato il fatto che erano presenti in Turchia per la prima volta. Il secondo equipaggio italiano era formato da Alessandro e Marco Trivini Bellini, che hanno condotto una gara tranquilla e regolare. L’equipaggio ha conquistato il podio della propria categoria; e soprattutto ha conquistato il titolo di Campioni Europei Classe T2. Complimenti quindi al Team Trivini Bellini. Camapioni Euorpei FIA Bajas 2023!

BAJA TROIA TURKIYE 2023 – l’organizzazione

Un plauso particolare va al Club ISOFF, organizzatore della manifestazione; infatti il personale sul percorso è sempre molto presente, preparato e disponibile. Ad ogni incrocio ci sono delle persone che controllano la sicurezza; ma contemporaneamente danno una mano a piloti ed addetti ai lavori, sempre disponibili e soprattutto mai arroganti, come capita di vivere in alcune competizioni del mondo rallistico; ove diventa difficile seguire la gara stessa.  Perciò non resta che attendere con ansia l’edizione 2024, che si svolgerà ai primi di novembre e sarà, come quest’anno, la gara conclusiva del campionato europeo FIA Bajas.

La Baja Troia Turikiye è davvero una competizione che merita il viaggio, nella bellezza della terra turca, tra le montagne con abeti, cinghiali, e mulini a vento. Località facili da raggiungere grazie anche ai collegamenti aerei di Turikish Airlines, compagnia aerea favolosa che collega tanti aeroporti italiani con Istanbul.

Tags :

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Telegram

Ultime notizie

Lato sandrider
News

DACIA  Sandrider 

DACIA, Sandrider presentato al Salone internazionale di Ginevra Ispirato alla concept car Manifesto, il laboratorio

Yellow Nissan Juke
News

Yellow Nissan Juke

Yellow Nissan Juke, ritorna sulle strade europee il colore sportivo di Nissan, quindi allacciate le

MG3 Hybrid
News

MG3 Hybrid+

MG3 Hybrid+ è il primo full hybrid MG; ed  ha fatto il suo debutto al

Traduci