logo motorsand png bianco
Cerca
Close this search box.

Disneyland Paris 30 anni di magia

Disneyland Paris Castello
Foto Leo Messana

Disneyland Paris è il parco Disney europeo, nato 30 anni or sono , festeggia la magia del mondo incantato ogni giorno da allora; regalando momenti spensierati e coinvolgendo ogni singolo visitatore in modo ineguagliabile.

Ci siamo recati a Marne La Vallee, quartier generale del Parco tematico più conosciuto al mondo, diverse volte nel corso degli anni ed ogni volta la magia ci ha catturato.

Durante questa ultima visita, ancor di più, ci siamo lasciati trasportare nelle celebrazioni del trentesimo anniversario, apprezzando appieno i cambiamenti, le novità, ed i tanti modi di vivere le giornate all’interno dei due parchi: Disneyland Paris e Walt Disney Studios.

Disneyland Paris 30 anni di magia al Disneyland Paris

Appena giunti all’ingresso notiamo i colori e gli addobbi che celebrano questo importante anniversario; infatti 30 anni non sono assolutamente pochi, e di fatto il Parco non li dimostra. SI rinnova sempre, offre moltissimi dettagli che richiamano la passione con cui staff, cast members, imagineers lavorano quotidianamente al suo interno. E di fatto anche nelle aree circostanti, dato che l’Hotel Disneyland sta subendo un rinnovamento integrale al suo interno, a cominciare dalla pavimentazione, alle stanze da letto ecc. In rinnovo anche la celebre attrazione: It’s A Small World che da sempre conta il maggior numero di visitatori; perciò sarà interessante scoprire quali saranno le novità al suo interno una volta che riaprirà a primavera.

Iniziamo la nostra visita passeggiando lungo la Main Street, ammirando la bellezza dei dettagli degli edifici, all’interno dell’Arcade scorgiamo le lampade a gas con le candelette in bella mostra; un tuffo nel passato, ci fermiamo al negozio di Crudelia Demon che di fatto è un richiamo all’officina di Anaheim. Visitiamo poi la casa dei fantasmi e scorgiamo il richiamo a Topolino proprio sull’asse sovrastante la porta d’ingresso; magistralmente nascosta e visibile solo su suggerimento dei fans più appassionati.

Disneyland Paris 30 anni di magia Walt Disney Studios

Qui la visita si trasforma in una celebrazione di film, di musical, di avvenimenti. Il Parco ha una superficie leggermente più contenuto rispetto al Disneyland, poiché è in costruzione l’area dedicata a Frozen ed al Regno di ghiaccio. Non possiamo non visitare l’attrazione di Ratatuille e con Remi attraversare la cucina francese; diventiamo piccoli come un topolino e tutto attorno a noi diventa grande ad iniziare dalle piastrelle del pavimento, un’avventura assolutamente da fare.

Dopodichè assistiamo agli spettacoli musicali ed è veramente difficile decidere quale sia il più bello, il più coinvolgente, il più particolare; infatti ognuno ha particolari effetti speciali, ognuno ha musiche splendide coinvolgenti e personaggi Disney amati e conosciutissimi.

Amando le auto non possiamo non visitare l’attrazione dedicata al Film Cars, la cui area è più piccola rispetto al Parco Disney di Anaheim, ma l’effetto è sicuramente interessante e piacevole.

 

Disneyland Paris 30 anni di magia gli spettacoli serali

Parlare degli spettacoli e delle parate è doveroso; infatti sono i momenti in cui il pubblico interagisce di più con il Parco stesso. Durante la giornata ci sono diverse parate con carri in entrambi i parchi; inoltre ci sono molti luoghi di incontro con i singoli personaggi , naturalmente bisogna fare la fila, ma ne vale la pena. I personaggi sono molto disponibili, salutano, si mettono in posa per le foto ed ovviamente non dicono una parola, ma i loro gesti raccontano il mondo incantato che rappresentano.

Infine arriva la sera e ci sono gli spettacoli di chiusura con luci, fuochi d’artificio e droni. Si! droni colorati che nel cielo creano le figure più magiche a ritmo di musica, e non parliamo di “alcuni droni”; parliamo di 500, 600 elementi, coreografati a tempo di musica che si intersecano con i fasci di luce sparati sul Castello e sulla Tower of Terror a seconda del parco. I fuochi d’artificio si possono scorgere da lontano, così come i fasci di luce; ma essere al parco è una sensazione unica ed indescrivibile. Un’esperienza da vivere assolutamente anche a bordo di una piccola vettura come abbiamo fatto noi.

Disneyland Paris 30 anni di magia la logistica

Raggiungere il Parco Disneyland Paris è veramente molto facile, le soluzioni proposte sono moltissime adatte ad ogni tipologia di persona; nel nostro stile noi abbiamo scelto l’auto, una piccola Citroen C3 con motore diesel, confortevole nella guida e parca nei consumi. Naturalmente nei giorni di visita al Parco l’auto è rimasta nel parcheggio dell’hotel; ma il suo utilizzo per giungere sino a Marne la Vallée ci è sembrata la soluzione più adatta.

Lo stesso per la scelta dell’alloggio; infatti Disney offre una vastissima gamma di possibilità con gli Hotel a tema oppure Hotel convenzionati che sono dislocati nelle vicinanze ed offrono la navetta verso i parchi. Noi abbiamo scelto il bellissimo Hotel L’Elysee, situato a fianco del Centro Commerciale Val D’Europe, proprio all’ingresso dei Parchi. Questa struttura vanta una posizione strategica, sia per chi vuole visitare il Parco, sia per chi si reca in zona per affari; sia per chi desidera visitare le località limitrofe e gli splendidi castelli delle campagne circostanti. Infatti, offre una sistemazione molto moderna, in camere accoglienti e calde, servizi ottimali e ristorante con prodotti di ottima qualità.

Tags :

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Telegram

Ultime notizie

Hellas Rally 2024
Gare

Hellas Rally 2024

L’Hellas Rally 2024 si è appena concluso, sulle rive di un mare blu, nella regione

Austral E-tech e faro
Prove

Renault Austral E-Tech

Il nuovo SUV Renault Austral E-Tech 1.2 Hybrid, un vero e proprio gioiello adatto a

Traduci