logo motorsand png bianco
Cerca
Close this search box.

ZONCOLAN: dove lo sci diventa magia

cima scritta zoncolan

Sullo Zoncolan si va a sciare e non solo, si va per vivere la magia dell’inverno, la bellezza della primavera. Si va per capire il paesaggio estivo e per annusare il profumo dell’autunno. Infatti qui la magia segue l’evolversi delle stagioni ed ovviamente giungervi in auto attraverso le strade di montagna ed i paesini che circondano il comprensorio è davvero incredibile.

Noi abbiamo utilizzato  un Suv ibrido Hyundai, poiché le strade per giungere al comprensorio sciistico sono comunque perfette e facilmente percorribili in ogni momento dell’anno. Il Hyundai Tucson ben si adatta a questo percorso, grazie alla sua motorizzazione 1.6 litri benzina Phev; quindi anche elettrico.

 

ZONCOLAN : l’ambiente

Descrivere a parole la magia delle Alpi Carniche è impossibile, bisogna solamente andarci e guardare. Andarci e respirare il profumo dell’aria pura; della neve in questa stagione invernale. Approfittare anche delle strutture ricettive che offrono tutti i servizi di miglior qualità. Infatti sia la ristorazione, sia l’alloggio, sia il nolo sci, la sicurezza, l’elevato numero di impianti di risalita; offrono una gamma vastissima di possibilità. Quindi chi non volesse sciare può scegliere il relax ai rifugi; giocare con la slitta, od ancora fare una sauna guardando fuori la neve. Ovviamente si può anche solo mangiare un buon piatto di polenta e frico; piuttosto che i scjarsons.

Ma non trascuriamo gli sciatori provetti, per i quali la scelta delle piste è praticamente infinta, grazie ad un nugolo di impianti di risalita che vanno dalle seggiovie a 6 posti, passando per gli skilift e fino alla funivia. Infatti si può scendere tutto il versante della montagna e giungere dopo 4,5km a Ravascletto da dove risalire tramite appunto la funivia. In questo caso si riesce ad ammirare un paesaggio ancora diverso ed unico. Tra le alte conifere, infatti si nascondono splendide costruzioni montane realizzate nel pieno rispetto dell’ambiente circostante.

Infine anche i bambini possono realizzare le loro giornate in modo molto divertente; non mancano i tappeti per la risalita dei meno esperiti; i giochi ed i campetti. Il Rifugio Tamai è un must to visit sia per l’ottimo cibo sia per la simpatia dei Lama, la cui famiglia si è ingrandita.

 

ZONCOLAN  come giungervi

Come dicevamo le strade per arrivare al comprensorio sono sempre molto curate ed accessibili; perciò non ci sono problemi.

Una volta giunti al casello autostradale di Carnia, lungo la A23 si percorrono le vie extraurbane verso l’Austria in direzione Paluzza, giunti al Ponte di Sutrio, patria del legno, ci si inerpica verso lo Zoncolan, seguendo il zigzagare della strada lungo i 10km di versante.

Si può anche optare per la strada che va a Ravascletto parcheggiare l’auto alla base della funivia ed iniziare da lì.

Noi a bordo del nostro Hyundai Tucson Hybrid Phev 1.6 litri benzina sovralimentato, abbiamo scelta la prima opzione. Il Tucson è dotato anche di un motore elettrico da 66 kw. La potenza complessiva del nostro eccezionale compagno di viaggio è di 265cv. Possiamo scegliere la guida in modalità eco on in modalità sport; ed in questo secondo caso il divertimento sulle stradine di montagna è davvero tanto.

Quando lo Zoncolan non è coperto di neve, si può visitare anche salendo dalla vallata di Ovaro, lungo quella che è una prova cronometrata in salita del Giro d’Italia, gara ciclistica. Strada assolutamente da provare.

Tags :

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Telegram

Ultime notizie

Austral E-tech e faro
Prove

Renault Austral E-Tech

Il nuovo SUV Renault Austral E-Tech 1.2 Hybrid, un vero e proprio gioiello adatto a

Traduci