SILK WAY RALLY- FIM

SILK WAY RALLY- FIM

Guardando gli aggiornamenti online sulle gare, il Silk Way Rally è davvero molto interessante.

Infatti quest’anno per la prima volta, il Silk Way Rally sarà aperto alla partecipazione delle moto. E sarà anche uno degli appuntamenti per il mondiale FIM.

Il Silk Way Rally partirà il 6 luglio da Irkutsk (Siberia), sulle rive del lago Baikal, e proporrà una nuova avventur,; l’attraversamento della Est Siberia, della Mongolia ed il Deserto di Gobi. Quest’ultimo, con il suo oceano di dune, non ha nulla da invidiare ai deserti africani o medio-orientali. La gara, quindi,  terminarà a Dunhuang in Cina 16 luglio 2019.

Silk Way Rally

Il Percorso del Silk Way Rally

La preparazione del percorso e di ogni dettaglio sarà più che perfetta; infatti l’Organizzazione vuole che i centauri abbiano meno problemi possibili in questi paesi “nuovi” per la maggior parte dei piloti. Infatti per garantire la sicurezza ai piloti delle due ruote e dei quad; le iscrizioni avranno un numero limitato di posti; affinchè l’Organizzazione possa seguire con scrupolo ciascun concorrente.

 

Grande lavoro per il Trasporto

Una grande lavoro organizzativo anche per i complessi trasporti. Infatti i concorrenti potranno scegliere due opportunità: la prima, più semplice “chiavi in mano” è consegnare i veicoli a Parigi – o in Germania a seconda delle necessità del pilota – ritirarli ad Irkutsk e dopo il Rally riconsegnarli all’Organizzazione per ritirarli dopo due settimane in Europa.

La seconda opportunità è quella di seguire con il proprio mezzo, il convoglio dell’organizzazione; in questo caso si percorrerà il tragitto andata e ritorno via strada. Naturalmente ci sarà supporto e supervisione degli accompagnatori, adeguatamente preparati. Infatti costoro saranno presenti lungo il tragitto ed in special modo ai confini; ove completare le pratiche doganali ed il controllo dei documenti.

Trasporto durante il Silk Way Rally

Una caratteristica molto interessante, del Silk Way Rally, riguarda il trasporto in caso di avaria durante i giorni di gara. Infatti contrariamente ad altri eventi nei quali c’è solo un camion blais che porta fuori dal percorso di gara il mezzo in panne, sino al bivacco della tappa; poi sarà compito del Team trovare una soluzione per il rientro. Al Silk Way Rally, dicevano, che in caso di ritiro dalla gara, il veicolo del concorrente viene caricato sulla bisarca predisposta e trasportato fino alla fine del rally e fino in Europa poi.

Una opportunità quindi da non trascurare ed un motivo in più per iscriversi a questo favoloso Rally; la cui organizzazione è senza dubbio tra migliori nel panorama corsaiolo.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.silkwayrally.com