Renault Clio Moschino

Renault Clio Moschino

La piccola Renault Clio si arricchisce di eleganza nella versione Moschino.

Questa simpatica vettura offre una vasta gamma di motorizzazioni, ben 4, come si legge tra le varie notizie automobilistiche online, sono abbinate alla serie Moschino. La collaborazione con la casa di moda milanese ha portato alla realizzazione di un veicolo molto interessante: la Renault Clio Moschino, in tre diversi allestimenti.

Renault Clio Moschino

Motore di Reanult Clio Moschino

La versione che abbiamo provato in questi giorni, inizialmente ci ha lasciato un po’ perplessi; infatti ci sembrava una strana scelta un motore 900cc. Esattamente 898cc suddivisi in tre cilindri ed eroganti 75cv. Poi, però, abbiamo avuto modo di guidare e guidare ancora ed abbiamo iniziato a comprendere la nostra piccola Renault Clio Moschino. Dopo qualche giorno ed alcune stradine più impegnative abbiamo iniziato ad apprezzare a fondo la piccola Renault Clio Moschino ed il suo stile elegante e sbarazzino allo stesso tempo.

Look e Comfort di Renault Clio Moschino

La versione Renault Clio Moschino che abbiamo avuto il piacere di utilizzare in questo periodo è stata la Intens. Questa vettura si è subito presentata con un look molto accattivante, destinato soprattutto ad un mondo femminile e giovane; ma, di verità, si adatta bene anche ad un pubblico diverso.

Con la sua vernice nera mette in evidenza subito la “griffe” della casa di moda, con il motivo circolare color oro riportato nei punti più particolari. Infatti all’esterno lo si nota sulla fiancata in basso, sugli specchietti retrovisori e persino sui particolarissimi cerchi in lega scuri. Per quanto concerne i cerchi, oltre al bellissimo disegno, elegante e sportivo, sono omologate ben tre diverse misure: 15, 16 e 17 pollici. Anche all’interno non mancano i richiami alla moda, sia sulle bocchette dell’areazione, così come sul tunnel centrale della leva del cambio. Questi particolari, rendono Renault Clio Moschino molto bella e per niente esagerata.

 

La guida

Come già detto, inizialmente entrare in sintonia con un motore così piccolo, sembrava difficile. La versione con 90 cv ha un po’ di potenza in più e quindi risulta essere molto regolare; abbinato al cambio manuale a 5 marce, abbiamo constato che non serve “cambiare” troppo spesso. Il rapporto delle marce infatti è piuttosto elastico.

Un’altra caratteristica che ci ha particolarmente colpito è stato l’assetto: duro e reattivo. Infatti lungo le stradine di pianura che hanno caratterizzato il nostro viaggio, abbiamo avuto modo di tracciare traiettorie irregolari, mantenendo sempre il veicolo in assetto perfetto. Il rientro da ogni curva è sempre stato preciso ed alla fine la guida è risultata divertente, grazie ad una vettura sempre composta.

Considerando quanta strada abbiamo percorso e quanto rifornimento di carburante abbiamo fatto, siamo stati molto soddisfatti anche dei consumi effettivi di Renault Clio Moschino, che, seppur leggermente, al di sotto di quanto dichiarato dalla casa, si sono attestati sui 17,5km al litro. Un dato molto interessante, visto appunto il percorso e le velocità mantenute.