Gloria Gaynor in Friuli

Gloria Gaynor in Friuli

Siamo al Tiare Shopping Mall a Villesse, assistiamo con piacere ad una conferenza stampa molto simpatica di Gloria Gaynor. La famosa cantautrice, infatti, si esibisce qui, nel suo unico appuntamento italiano; realizzato grazie alla collaborazione del Tiare Music Days e dell’agenzia Publievent

Un fatto straordinario, poiché solitamente la star del soul non rilascia interviste prima del concerto; ma qui in Friuli i giornalisti sanno essere educati e tranquilli. Pertanto la conferenza stampa si è trasformata in una bella chiacchierata tra amici davanti ad un caffè.

Il concerto, peraltro gratuito per il pubblico, ha uno stile misto, molto bello, i brani presentati sono un mix ed in totale ben 15, per un’ora e mezzo di intrattenimento. Non manca naturalmente “I will survive”, ma ci sono anche canzoni del nuovo album Testimony, che è appena uscito ed è scaricabile da Amazon ed Itunes. Quindi ci sarà anche una parte di concerto stile Gospel.

Alla domanda quale sia il segreto per creare una canzone che resta attuale per oltre 30 anni, ammette spensieratamente di non saperlo; non si può non sorridere su un’affermazione di questo genere, poi però aggiunge che sicuramente il tema sull’amore e creare delle canzoni con amore sia alla base di un buon risultato e di ogni suo segreto.


Gloria Gaynor e Ford

Gloria Gaynor l’abbiamo conosciuta sotto il profilo artistico, sappiamo di lei che ha iniziato la sua carriera nella Detroit della Motown; pertanto ci sorge spontanea la domanda che le poniamo, su quale sia stata l’influenza del mondo industriale dell’auto nel suo primo inizio di carriera.

L’artista è davvero molti disponibile, scherza sulle auto e ci confessa che lei è molto fiera del marchio Ford; poichè rappresenta casa sua, l’America e lei ne è molto orgogliosa; inoltre ritiene che i mezzi siano di ottima qualità e soprattutto disponibili per ogni tipo di esigenza; oltre ad essere acquistabili praticamente da chiunque.

All’inizio della sua carriera ci confessa però che la sua prima macchina è stata un “vecchia e brutta” mazda comprata, usata e sgangherata, da un suo amico, della quale non ricorda nemmeno dove fosse prodotta.

Ci dilunghiamo poi a parlare di come sia bello e facile guidare lungo le ampie vie degli USA, e scopriamo che anche Gloria Gaynor ha viaggiato molto su ruota attraverso tutti i 54 paesi dell’unione; realizzando che sono molto belli, poiché concentrano al loro interno ogni tipo di paesaggio.