HONDA CR-V HYBRID

HONDA CR-V HYBRID

Scoprire il nuovo modello di Honda CR-V Hybrid è stato davvero interessante. Per avere una visione completa di questo mezzo abbiamo deciso di attraversare tutto il Friuli Venezia Giulia dal mare alle splendide montagne del comprensorio sciistico del Monte Zoncolan.

HONDA CR-V HYBRID

Ma andiamo con ordine, abbiamo detto che il nostro splendido monovolume Honda è ibrido e ne siamo rimasti molto colpiti. E’ vero che la Honda ha un’esperienza più che ventennale nella realizzazione di motori elettrici; ricordiamo infatti la prima Insight che provammo nell’oramai lontano 1998. La versione CR-V è il best seller di casa Honda ed ha avuto, dalla prima generazione, uno sviluppo tecnologico davvero interessante.

Esteticamente si presenta elegante con linee molto filanti ed angoli accentuati, un look davvero particolare.

L’aspetto più intrigante è senza dubbio la motorizzazione, infatti il motore a benzina ciclo Atkinson è un 2.0 litri da 145cv; ed è accompagnato da due motori elettrici che fungono da generatore e da propulsore; generando ben 34km di potenza. Quindi possiamo contare complessivamente 180cv circa. Si possono avere tre modalità di guida diverse: benzina, ibrido od elettrico; il tutto gestito elettronicamente (i-MMD). Il cambio naturalmente è automatico, con dei pulsanti posti sul cruscotto anteriore, un design davvero innovativo; che ben si abbina al fatto che non ci sono rapporti. Ma ricordiamo che già la prima versione di Honda CR-V aveva il cambio “diverso” dal solito con la leva dietro al volante.

HONDA CR-V HYBRID LA GUIDA

Abbiamo avuto modo di utilizzare tutte le modalità di guida disponibili, e ci siamo veramente entusiasmati. Di fatto basta scegliere la modalità desiderata tramite un pulsante posto vicino a quelli del cambio ed il gioco è fatto. Sul display della strumentazione appaiono delle spie che indicano la modalità, il regime di giri, il consumo di carburante, il consumo di energia o la percentuale di ricarica ecc. La lettura di tale display è immediata e di facile comprensione.

ITINERARIO

Dal nastro autostradale abbiamo scelto l’uscita per la spiaggia d’inverno e così siamo andati con la nostra Honda CR-V Hybrid a Grado prima ed alla città storica di Aquileia poi; dopodiché lungo le strade statali ed infine le strade di montagna abbiamo raggiunto il comune di Sutrio ed il comprensorio sciistico del Monte Zoncolan.

La strada in salita, con i suoi tornanti che si inerpica sino a 1600mt, ci ha permesso di apprezzare la stabilità del veicolo, su un manto piuttosto ghiacciato, data la stagione. Sulla neve abbiamo apprezzato la dotazione dei pneumatici invernali montati su splendidi cerchi da 18 pollici. Abbiamo così potuto sperimentare la parte più sportiveggiante di Honda CR-V Hybrid; e ne siamo rimasti soddisfatti, tenendo conto delle generose dimensioni di un SUV che raggiunge una lunghezza di 4,6 mt; mentre è largo 1,86mt ed alto 2,12mt.

Il comprensorio sciistico Monte Zoncolan è senza dubbio il polo sportivo invernale più bello del Nord Est e delle Alpi. Nulla ha da invidiare a località molto più blasonate. Le piste sono molto ben curate, così come tutti gli impianti di risalita, rinnovati e numerosi. Molto accoglienti anche i rifugi sparsi sulle varie piste, dotati anche di aree esterne dove poter prendere uno spuntino senza nemmeno togliere gli sci; oppure sedersi a prendere il sole sulla neve.

Le piste sono molte, adatte a tutte le esigenze ed alle capacità degli sciatori, c’è spazio dedicato anche agli snowbord con salti e dossi appositamente realizzati; così abbiamo lasciato riposare il nostro mezzo per un po’ nell’ampio parcheggio ed abbiamo trascorso qualche ora in alto per godere di un panorama mozzafiato.