Renault Talisman Sporter Initiale

Renault Talisman Sporter Initiale

La nuova Renault Talisman Sporter Initiale è una vera sorpresa. Infatti questo veicolo rientra nella fascia delle station wagon di tutto rispetto; con la sua eleganza, la qualità dei materiali, il design particolarmente elegante ed accattivante, si fa subito notare.

Il nome assegnatole la chiama Sporter; nelle varie prove nell’ambito dello sviluppo della nostra sezione automobile news online abbiamo avuto modo di provare sportive di vario genere e non ci aspettavamo di certo un risultato così positivo dalla Renault Talisman Sporter Initiale.

Renault Talisman Sporter Initiale il look

Il look di Renault Talisman è elegante, la firma luminosa high-tech, la grande calandra cromata marchiata INITIALE PARIS; i suoi cerchi in lega dedicati da 19 pollici; la nuova TALISMAN Sporter INITIALE PARIS rafforza una linea di station-wagon potente e raffinata.

La tecnologia applicata in ambito di sicurezza e di confort è unica nella gamma delle station wagon.

Rivestimento in legno cérusé, sedili anteriori massaggianti, riscaldabili e ventilati, selleria in nappa trapuntata, sottolineata da impunture coordinate, tappetini esclusivi, sistema audio premium Bose, finiture raffinate.

Lo spazio a bordo non manca sia per i passeggeri, sia per i bagagli; infatti nel vano posteriore ci sono le paratie che permettono di assicurare ogni dimensione di oggetto caricato. Inoltre i sedili posteriori sono divisi e ribaltabili tramite brevetto Easy Breack di Renault; pertanto è molto facile aumentare ancora lo spazio disponibile.

Spazio disponibile notevole se consideriamo che Renault Talisman è lunga 4,87 mt, larga 1,69 mt, specchietti inclusi; ed alta 1,47mt.

Renault Talisman Sporter Initiale le motorizzazioni

Questo spettacolare veicolo si presenta al pubblico con una vasta gamma di motorizzazioni tra cui poter scegliere; infatti ci sono le versioni benzina da 160 e 225 cv di potenza e le versioni diesel con ben 4 diverse opzioni.

Per questo periodo di prove e news online abbiamo scelto la versione con motore diesel Blue DCI200. Questo motore 4 cilindri, da 2 litri offre una potenza di 200 cavalli ed emissioni di co2 praticamente inesistenti o quasi; perciò ci affascina ancora di più.

Il cambio abbinato è un automatico a sei marce e ci permette davvero grande libertà di guida ed estrema sicurezza in ogni dove.

Renault Talisman Sporter Initiale la guida

Abbiamo preso posto a bordo di Renault Talisman Sporter Intiale e, come d’abitudine ci siamo soffermati a guardare gli interni, la strumentazione davvero completa. Inizialmente ci ha sorpreso trovarci davanti ad un insieme di possibilità così, dalla predisposizione del proprio profilo di guida, all’abbinamento dei propri dispositivi e via dicendo. Così abbiamo provveduto a “settare” ciò che ci sembrava più adeguato: posizione del sedile, degli specchietti e persino stazione radio preferita.

Le possibilità di scelta dello stile di guida variano da eco a sport ed il comportamento del veicolo nelle diverse modalità è tutto da scoprire; ma si fa subito amare.

In autostrada è facile viaggiare; apprezziamo la silenziosità dell’abitacolo, oltre al confort di seduta. Poi però le cose si complicano; infatti le grandi nevicate invernali rendono più difficili gli spostamenti; ma la nostra Renault Talisman non si fa spaventre e ci aspetta a bordo con i sedili riscaldati; veramente molto apprezzati. La tenuta di strada, grazie anche agli penumatici, ci ha permesso di guidare in modo tranquillo apprezzando il paesaggio; sottolineando un leggero comportamento sottosterzante, che abbiamo subito messo a fuoco.

Un’altra noto molto positiva riguarda i consumi, decisamente bassi; infatti abbiamo calcolato una media di 17,5 km con un litro di gasolio. Il serbatoio contiene 45 litri, non esagerato, quindi più leggero; ma tanto l’autonomia è comunque molta. Tutte queste notizie sono sempre reperibili sulla strumentazione posta di fronte al volante; come ad esempio la percentuale dei cavalli espressi e la coppia in uso in ogni momento.