Marina Del Rey

Marina Del Rey
Toyota Highlander Hybrid

Il Toyota Highlander è un veicolo molto interessante, che sulle strade italiane non si trova; così per poterlo provare in un ambiente un po’ particolare abbiamo raggiunto la splendida località di Marina del Rey; distante poco più di 40 km dall’aeroporto di Los Angeles.

Location:

Marina del Rey, come dice il nome stesso, è uno splendido porto per imbarcazioni da diporto, sino a pochi anni or sono era il più grande la mondo, ma poi Dubai ha realizzato una struttura più grande. 

Fondata negli anni ’60, Marina del Rey è stata interamente costruita dall’uomo e negli anni ha goduto di un continuo sviluppo, economico, sociale e turistico. Le maggiori attrazioni riguardano senza dubbio gli splendidi scorci sulla baja e sull’oceano Pacifico. Le spiagge sono frequentabili perla maggior parte dell’anno, anche a novembre; così appena saliti a bordo della nostra Toyota Highlander ibrida è proprio sulla spiaggia che ci siamo diretti.

Ammirare il tramonto con un paesaggio come Marina del Rey, rende più facile ogni genere di lavoro; non si può non fare un salto al Fisherman Village, caratteristico ed attraente insieme di costruzioni colorate, posto sulla baja, dove un tempo si rivolgevano solo i pescatori, oggi invece è luoghi di ritrovo per ristoranti, bar e passeggiate.

Noi andiamo a fare colazione al Killer Cafè, il cui nome è tutto un programma; ma le colazioni sono fantastiche; il locale è aperto 24 ore ed offre un menù molto completo. Anche soggiornare a Marina del Rey è interessante, infatti non manca una vastissima scelta di hotel, che si contrappongono agli appartamenti in affitto; l’attività di B&B è molto diffusa nel turismo in questo periodo. Per sfruttare al meglio la spiaggia abbiamo scelto il Marriott Hotel Marina del Rey.

Veicolo:

Il Toyota Highlander ha dimensioni molto generose, per gli standard europei; infatti è lungo 4900cm, largo 1950cm ed alto 1780 cm; al suo interno, pertanto, 5 persone viaggiano molto comode, lo spazio per i bagagli è tanto e volendo si possono avere anche due sedili supplementari.

Motore a benzina abbinato al motore elettrico che fornisce maggiore potenza quando necessario e riduce notevolmente i consumi di carburante. Il propulsore a benzina è 3.5 litri, trasmissione all wheel drive,  “on demand” abbinata ad un cambio automatico ad 8 rapporti.

La guidabilità ci ha lasciato veramente molto impressionati, comodo, un SUV dalle dimensioni molto generose che si disimpegna egregiamente in ogni genere di traffico, sia in città sia sulle autostrade, sia sulle piste sterrate dove ci siamo veramente divertiti.

Il prezzo, sul mercato americano, in questo periodo è davvero favorevole, infatti la versione da noi provata, completa di ogni tipo di strumentazione, in questo momento viene venduta a 36 mila dollari.

Parlando di strumentazione, abbiamo apprezzato la chiarezza dei comandi, le dimensioni del display touch, da 18 pollici, che però non può essere regolato, pertanto nei momenti in cui il sole si trova sul lato destro molto facilmente si rimane accecati dal riverbero.

Per contro è molto intuitivo l’uso del navigatore, del sistema car play, nonché l’abbinamento del proprio cellulare una volta preso posto a bordo.

Infine vogliamo citare i consumi, in California il carburante è costoso, pochi centesimi in meno rispetto all’Italia; quindi è lo Stato in cui costa di più; perciò si notano consumi troppo elevati e dobbiamo dire che per un SUV di codeste dimensioni, Toyota Highlander ci ha consentito una media di 29 miglia per gallone; tradotti in 12,2km/litro.