Honda Jazz Hybrid

Honda Jazz Hybrid

La Honda Jazz Hybrid è la piccola grande auto tutta da guidare. Questa in sintesi la definizione di questo veicolo, decisamente sorprendente, simpatico e dal look tradizionale elegante e sportivo al tempo stesso. Un test, nell’ambito dell’automobile news online, che ci ha particolarmente entusiasmato.

Honda Jazz Hybrid : look e dimensioni

Di primo impatto può sembrare un veicolo come tutti gli altri; ma di fatto Honda Jazz Hybrid è davvero un grande veicolo. Infatti a bordo stanno comode 4 persone adulte, 5 se bimbi, lo spazio è davvero incredibile per un veicolo di queste dimensioni. Ogni singolo posto è stato ricavato in modo da offrire spaziosità e senso di ampiezza, sia all’anteriore sia al posteriore; e questo aspetto è già una prima nota positiva per un veicolo che rientra nel segmento delle citycar.

Honda Jazz Hybrid infatti è lunga 4,04mt, larga 1,69mt ed alta ben 1,54mt, ha un bagagliaio che arriva sino a 1205 litri con i sedili ribaltati ed un peso in ordine di marcia di 1300kg.

Il design esterno è molto lineare, compatto e semplice, così da non risultare troppo eccessivo; il frontale monta del fari a led che illuminano ampiamente ed hanno un effetto di allungamento verso l’avanti molto particolare quando si guarda il veicolo da uno specchietto retrovisore.

Le dotazioni a bordo sono veramente molto complete; la strumentazione è ben posizionata facilmente accessibile ed utilizzabile. Il lavoro che è stato fatto su questo mezzo è davvero ineccepibile, tanto che Honda Jazz Hybrid ha conquistato ben 5 stelle nel test NCap sulla sicurezza; perciò nulla da eccepire se il look esterno può essere meno interessante rispetto ad altri veicoli dello stesso segmento.

Honda Jazz Hybrid: il motore

La versione che abbiamo avuto modo di guidare in questo periodo è naturalmente quella ibrida con motore 1.5 litri benzina, 4 cilindri in linea, che eroga ben 98cv di potenza; questo motore è abbinato ad un motore elettrico da 80Kw che eroga ben 109 cv di potenza.

Il cambio ovviamente è formato da un variatore, perciò la tradizionale leva presenta solo 4 posizioni, R N D B; quattro lettere che possono fare uno strano effetto appena si prende posto a bordo. In effetti poi si comprende facilmente il senso della retromarcia, folle, drive ed il B, indica l’utilizzo in versione elettrica con passaggio attraverso la batteria; quindi si utilizza carburante per ricaricare la batteria. In questo caso varia la potenza a disposizione e naturalmente anche i consumi cambiano.

Di fatto abbiamo avuto modo di constatare che i consumi dichiarati dalla casa si avvicinano molto alla realtà, utilizzando il veicolo nel rispetto dei limiti di legge possiamo tranquillamente percorrere 25km con un litro di carburante, ed in tutta comodità; abbiamo quindi apprezzato anche il serbatoio di carburante, che pur essendo di soli 40 litri, garantisce una buona autonomia di marcia.

Possiamo quindi affermare che questo veicolo è davvero incredibile, inizialmente ci sembra troppo “silenzioso”, poiché prendendo posto a bordo si accende ma non c’è il tradizionale rumore che caratterizza l’accensione dei veicoli a motore tradizionali.