Mini Cooper SE

Mini Cooper SE

La Mini Cooper SE interamente elettrica risulta essere una vera scoperta. Un proiettile, divertente da guidare, estremamente performante, innovativo ed attento all’ambiente. Di fatto mantiene tutte le classiche caratteristiche che contraddistinguono il marchio Mini, in più offre un modo di vivere gli spostamenti completamente diverso; infatti ci si deve abituare allo stile che caratterizza le soste per i rifornimenti di energia.

Mini Cooper SE caratteristiche tecniche

Il look di Mini Cooper SE lo conosciamo bene, e lo apprezziamo molto; infatti non si discosta tanto dalle versioni con motore termico; se non per alcuni particolari che ricordano appunto la caratteristica elettrica, quali il bocchettone di rifornimento posto sul fianco posteriore; alcune linee giallo fluo che contornano la calandra anteriore; particolari rifiniture sui cerchi dal look molto bello, ecc.

Le dimensioni di questo veicolo sono eccellenti, infatti è lunga 3,85mt, larga 1,73mt ed alta 1,44mt, perciò è facile comprendere che il comfort a bordo non delude nessuno e 5 passeggeri possono viaggiare tranquillamente, apprezzando anche la strana silenziosità di marcia di un motore elettrico che tende ad un suono simile ad un fruscio. Quindi come la Mini S il bagagliaio è capiente con i suoi 211 litri, che a sedili abbattuti diventa di oltre 730 litri. Di fatto cambia l’altezza da terra, per far spazio al pacco batterie disposto a T; mentre il baricentro si abbassa di ben 30 mm rispetto alla sorella nella versione a combustione interna.

Il motore elettrico di fatto ha delle dimensioni che si discostano poco da uno tradizionale in fatto di ingombro; sta di fatto che questo motore sincrono sviluppa ben 184cv di potenza, con un picco di 135kw; perciò permette una velocità autolimitata che giunge sino a 220km/h ed una coppia di 270Nm.

Insomma un vero proiettile, che rende divertente la guida in ogni situazione.

Mini Cooper SE la ricarica

Un test drive, nell’ambito dell’automobile news online, diverso dal solito, che inizia con un trasferimento suddiviso in due fasi. Infatti questa Mini ha un’autonomia di circa 200 km con una guida costante e tranquilla in autostrada a 120km/h. Perciò ci dedichiamo subito a comprendere come gestire le ricariche. Di fatto la BMW si è impegnata molto nella realizzazione di veicoli elettrici estremamente performanti e curati, la nostra Mini Cooper SE non fa eccezione.

Quindi in dotazione troviamo tutti i cavi necessari per ogni tipo di colonnina; i tempi di ricarica sono diversi a seconda di dove ci si reca. Il pacco batteria, che come già detto è disposto a T, offre una quantità di energia pari a 32kWh, di cui 29 sono quelli utilizzabili per il movimento; quindi a nostra disposizione. Alle colonnine tradizionali (quelle con presa tipo2) si ricarica l’80% del mezzo in 2 ore e mezzo con il caricatore che giunge sino a 11 KW; ancora un’ora per la ricarica completa. Se si può collegare il veicolo ad una stazione a corrente continua la ricarica avviene in 35 minuti.

Lungo il nostro percorso non abbiamo avuto questa fortuna; perciò abbiamo atteso i tempi necessari, approfittando poi delle ricariche casalinghe in notturna. 

Mini Cooper SE la

La guida comunque ci è particolarmente piaciuta, la Mini Cooper SE è scattante grintosa, raggiunge velocità interessanti in pochi secondi e grazie alla presenza di un Dynamic Stability Control ottimizzato per il veicolo elettrico è possibile recuperare l’energia in frenata ed in decellerazione impostando il selettore sul modo che più ci interessa.

Naturalmente tutte queste procedure si imparano con il tempo ed un utilizzo continuo del veicolo; di fatto i consumi non fanno testo in questo caso, poiché ovviamente abbiamo provato a guidare in ognuno dei 4 modi disponibili: Sport, Mid, Green e Green+; quindi con risultati completamente diversi, in ogni caso è un veicolo assolutamente da provare e facile da amare.